Regolamento

Regolamento Interno Associazione Centro Storico di Sermugnano
Si costituisce l'associazione culturale senza fini di lucro denominata " Associazione Centro Storico di Sermugnano". L'Associazione avrà una durata illimitata. Tale Associazione è costituita nel Comune di Castiglione in Teverina (VT) frazione Sermugnano, Piazza Castello n°11. L'Associazione adotta quale simbolo uno stemma raffigurante il paesaggio; lo stemma dell'Arciospedale Santo Spirito in Saxia di Roma che fu proprietario del castello di Sermugnano; e la raffigurazione del capitano di ventura, che eresse l'attuale rocca o castello, Herr Mugnen (Ser mungnen).

Patrimonio
L'associazione si finanzia attraverso:
quote e contributi degli associati; eredità, donazioni e legati; contributi dello stato, delle regioni di enti locali, enti o di istituzioni pubbliche anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell'ambito dei fini statutari; entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati; proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola svolti in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obbiettivi statutari; erogazioni liberali degli associati e dei terzi; entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento quali feste e sottoscrizioni anche a premi; da ogni eventuale bene mobile o immobile che appartenga all'Associazione per donazione, lascito, successione o altra causa. E' fatto divieto a chiunque di distribuire diretto o indiretto utili o avanzi di gestione.

Scopi:
L'Associazione ha per scopo la valorizzazione del patrimonio socio-ambientale culturale e artistico del centro storico e della sua riqualificazione, che dovrà anche essere recuperata in quanto patrimonio sociale e artistico da non disperdere, attraverso utili iniziative tendenti a: recuperare e rispettare la residenzialità; richiedere l'attuazione di una seria politica delle destinazioni d'uso di appartamenti e locali; vigilare sugli abusivismi edilizi e sull'arredo urbano; intervenire perché si attui una seria programmazione per i servizi; viabilità; manutenzione stradale; igiene e salute pubblica. Tutto questo e quanto emergerà dagli associati abitanti, o da chi vorrà aderire, l'Associazione si prefigge di: incontrare i rappresentanti delle istituzioni; intraprendere azioni legali; promuovere riunioni, iniziative, ricerche e convegni; collaborare con tutte quelle iniziative e altre associazioni che conseguono gli stessi fini; fornire uno strumento attraverso il quale e con competenza si dia forza ad interventi presso organi competenti. L'Associazione si prefigge inoltre la creazione di un sito internet per promuovere le attività della stessa e nel quale verranno pubblicati lo statuto,i verbali, le convocazioni e quant'altro deliberato.

Soci:
I Soci sono classificati in tre distinte categorie:
Soci fondatori: coloro che hanno partecipato alla costituzione originaria dell'Associazione
Soci ordinari: coloro che pagano la quota associativa per l'anno in corso
Soci onorari: quelli che per il loro prestigio culturale, istituzionale e sociale, hanno sostenuto l'attività di conservazione e valorizzazione del centro storico di Sermugnano. Tali Soci verranno nominati su proposta di un membro del Consiglio tramite votazione e approvazione da parte dei 2/3 dell'assemblea. I Soci onorari sono esclusi dal pagamento della quota associativa, potranno partecipare ed intervenire all'Assemblea ma senza diritto di voto.
Presidenti Onorari: quelli che per il loro prestigio culturale e sociale, hanno sostenuto l'attività di conservazione e valorizzazione del centro storico di Sermugnano. I Presidenti Onorari sono esclusi dal pagamento della quota associativa, potranno partecipare ed intervenire all'Assemblea con diritto di voto.

Ammissione dei Soci:
L'ammissione dei Soci avviene su domanda degli interessati. Gli aspiranti Soci hanno il diritto/dovere di visionare copia dello statuto e del regolamento dell'Associazione. Sono ammessi come Soci, oltre ai Soci fondatori, tutti coloro che, persone fisiche, giuridiche, associazioni ed enti pubblici e privati, sono interessati alle finalità, agli scopi delle associazione e condividano e accettino i principi ispiratori dell'associazione e la disciplina prevista dal presente statuto. Il Socio che intende restare tale, dovrà rinnovare la sua domanda di adesione entro i termini stabiliti dal Consiglio, pena la decadenza automatica. L'aspirante Socio acquista la qualità di Socio con il pagamento della quota associativa stabilita annualmente dal Consiglio. La qualità di Socio è strettamente personale e, la linea di principio, dura per tutta la sua vita.

Decadenza qualifica Soci:
La qualifica di Socio può venir meno per i seguenti motivi:
Per dimissioni, da comunicarsi al presidente e per iscritto entro 3 (tre) mesi prima dello scadere dell'anno;
Per esclusione deliberata dai 2/3 dell'Assemblea tramite votazione proposta da un membro del Consiglio. I motivi dell'esclusione sono: fatti che contrastino con gli scopi dell' Associazione; per morosità; per grave inosservanza degli obblighi previsti dal presente Statuto nascenti dalle deliberazioni dell'Assemblea.
Per morosità la quale si verifica dopo 90 giorni dalla messa in mora comunicata per iscritto.
Per mancato rinnovo dell'adesione;
Per decesso
La quota associativa versata dal Socio non è trasferibile e non può essere rivalutata. In caso di decadenza della qualifica di Socio, i Soci stessi o i loro eredi non possono in nessun caso pretendere alcun diritto sul patrimonio dell'Associazione. L'esclusione del Socio è deliberata dall'Assemblea dei Soci tramite la maggioranza di 2/3 dei Soci.

Diritti e doveri:
L'appartenenza all'Associazione ha carattere libero e volontario. I Soci, si impegnano a osservare il presente Statuto, le delibere dell'Assemblea e del Consiglio. I Soci si impegnano altresì, a non compiere atti contrari agli scopi societari o, comunque lesivi agli interessi ed al prestigio dell'Associazione. Il Socio ha diritto a partecipare alle Assemblee, con diritto di parola, di voto, di elettorato attivo e passivo e nel prendere visione degli atti e dei registri dell'Associazione presso la sede legale.

Organi:
Sono Organi dell'Associazione:
Assemblea dei Soci
Presidente
Vicepresidente
Consiglieri
Tesoriere
Segretario
Tutte le cariche sociali hanno durata di 3 (tre) anni o fino a revoca o dimissioni, e possono essere riconfermate. La nomina degli organi dell'Associazione avviene tramite votazione. Tutte le cariche vengono svolte a titolo gratuito. Ai Soci che ricoprono cariche associative gratuitamente spetta il rimborso delle spese sostenute, nei modi e nelle forme stabilite dall'Assemblea.

Assemblea dei soci:
L'Assemblea ha un potere sovrano sulla vita e l'attività dell'associazione. Il Consiglio ne stabilisce il luogo, la data, l'ora e l'ordine del giorno. L'avviso di convocazione deve essere pubblicato almeno dieci giorni prima della data fissata per l'Assemblea nei modi più consoni. All'Assemblea hanno diritto di partecipare tutti i Soci i quali sono vincolati anche se assenti o dissenzienti alle sue deliberazioni. L'Assemblea dei Soci si riunisce in via ordinaria e straordinaria. Hanno diritto di voto in Assemblea tutti i Soci che siano in regola con il versamento della quota associativa relativo all'anno sociale in corso nel momento in cui si tiene l'Assemblea. I soci possono farsi rappresentare in Assemblea esclusivamente da un altro Socio, in forza di delega scritta. Ciascun Socio non può rappresentare più di un altro Socio. L'assemblea è presieduta dal Presidente oppure in caso di sua mancanza o impedimento, dal Vicepresidente. Al Presidente aspetta il dovere di verificare il diritto di intervento e il diritto di voto da parte dei Soci, la regolarità delle deleghe, nonché di stabilire la modalità di voto e accertare la regolarità dei voti espressi. L'Assemblea si ritiene valida in prima convocazione se sono presenti almeno la metà più uno degli associati e in seconda convocazione almeno 1/3 degli stessi. L'Assemblea delibera, con la maggioranza minima della metà più uno dei voti espressi. In caso di parità di voto, l'Assemblea deve essere chiamata subito a votare nuovamente. I verbali dell' Assemblea sono redatti dal Segretario in carica o, in sua assenza da persona scelta dal Presidente tra i presenti. Le delibere prese in conformità allo statuto obbligano tutti i Soci, anche se assenti, dissidenti, o astenuti dal voto. Tutte le votazioni avvengono per acclamazione o a mezzo scheda segreta ove il Presidente lo ritenga necessario.

L'Assemblea ha inoltre il compito:
di eleggere i membri del Consiglio, Il Presidente, il Vicepresidente, i Consiglieri, il Tesoriere, il Segretario
di nominare gli eventuali Soci onorari
di nominare gli eventuali Presidenti onorari
di deliberare sull'ammissione dei Soci
di decidere la decadenza della nomina di Socio.

Assemblea ordinaria:
L'Assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta l'anno.
L'Assemblea ordinaria:
Esamina e delibera gli argomenti posti all'Ordine del Giorno.
Esamina e delibera il rendiconto economico e finanziario
Esamina e delibera il bilancio preventivo
Esamina e delibera la relazione del Consiglio
Formula proposte al Consiglio per l'attività dell'Associazione

L'Assemblea straordinaria:
L'Assemblea straordinaria viene convocata quando il Consiglio lo ritenga necessario o quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei Soci indicandone l'O.d.G.
L'Assemblea straordinaria viene convocata con le stesse modalità previste per l'Assemblea ordinaria.
L'Assemblea si ritiene valida se sono presenti almeno la metà più uno degli associati.
L'Assemblea straordinaria:
Esamina e delibera esclusivamente gli argomenti posti all' O.d.G.

Consiglio:
L'Organo è composto da 10 membri ovvero dal Presidente, dal Vicepresidente, da 6 Consiglieri, dal Tesoriere e dal Segretario eletti dall'Assemblea.
Il Consiglio:
ha poteri di gestione ordinaria e straordinaria dell'Associazione
determina l'ammontare della quota associativa.
Si riunisce ogni qual volta il Presidente lo ritenga necessario o quando lo richiedano almeno 3 componenti.
Il Consiglio si ritiene valido con la maggioranza dei suoi componenti.

Presidente:
Rappresenta ad ogni effetto l'Associazione, convoca e presiede le adunanze del Consiglio facendone eseguire le delibere. Relaziona all'Assemblea sull'andamento dell'Associazione ed è dotato di tutti i poteri per il raggiungimento dei fini sociali. Sovrintende all'attuazione delle deliberazioni e può delegare i suoi compiti ad uno o più Membri del Consiglio.

Vicepresidente:
In caso di impossibilità del Presidente a svolgere i suoi compiti, il Vicepresidente sostituisce quest'ultimo a tutti gli effetti.

Consiglieri:
Sono di ausilio all'operato del Presidente. Delineano le linee guida per l'attività dall' Associazione. Presentano di propria iniziativa o su proposta dei Soci i progetti per il raggiungimento degli scopi Statutari.

Tesoriere:
Si occupa dell'amministrazione e della tenuta della contabilità dell'Associazione secondo le direttive del Presidente e del Consiglio. Relaziona all'Assemblea rendiconto economico e finanziario e relativi aspetti economici e patrimoniali dell'attività svolta, bilancio preventivo per l'anno sociale seguente. Cura l'inventario di tutti i beni dell'Associazione, riscuote la quota d'iscrizione, tiene a disposizione tutti i registri ed i documenti.

Segretario:
Il Segretario procede all'inizio di ogni anno alla revisione dell'elenco dei Soci, redige i verbali dell'Assemblea e delle sedute del Consiglio, tiene l'archivio e la corrispondenza, provvede al tesseramento dei soci e ne tiene aggiornato il relativo elenco.

Modifiche statutarie
Le proposte di modifica dello Statuto possono essere presentate all'Assemblea da uno degli Organi o da almeno 10 soci aderenti. Le delibere sono approvate dall'assemblea con il voto favorevole di almeno ¾ dell'Assemblea straordinaria.

Pubblicità degli atti.
Tutti gli atti e i registri relativi all'attività dell'Associazione possono venie consultati da parte dei Soci presso la sede dell' Associazione.

Scioglimento:
Per deliberare lo scioglimento dell'Associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno ¾ dell'Assemblea straordinaria. In caso di scioglimento è fatto obbligo di devolvere il patrimonio dell'Associazione ad altra Associazione con finalità analoghe, a Associazioni con scopi umanitari o ai fini di pubblica utilità o salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Disposizioni finali:
Tutto ciò che non è espressamente previsto si applicano le disposizioni contenute nel codice civile o nelle leggi vigenti in materia.